1 Aprile 2021 /Angelica unastoriagreen

Essere una Famiglia green. Da dove iniziare per una vita più sostenibile

Azioni che per noi sono relativamente nuove, come la raccolta differenziata, devono apparire normali ai nostri figli affinché la nostra sia una famiglia green a tutti gli effetti. Basta solo qualche accorgimento per insegnare a tutta la famiglia a vivere in modo più sostenibile.

Sono in costante aumento le persone che cercano, attraverso gesti quotidiani, di ridurre il proprio impatto su questo mondo, già troppo destabilizzato da continui comportamenti sbagliati. 

Ma lo stile di vita sostenibile è quasi una regola quando si diventa genitori, azioni che per noi sono relativamente nuove, come la raccolta differenziata, devono apparire normali ai nostri figli affinché la nostra sia una famiglia green a tutti gli effetti.

Al giorno d’oggi è possibile insegnare a tutta la famiglia a vivere in modo più sostenibile avendo solo qualche accorgimento.

Piccoli e semplici gesti per diventare una famiglia green

famiglia green evitare sprechi ridurre consumi
Essere una Famiglia green. Da dove iniziare per una vita più sostenibile

Evitare gli sprechi e ridurre i consumi

Piccole azioni possono diventare importanti per l’ambiente, chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lava i denti, mettere un coperchio sulle pentole per cuocere prima le pietanze (e meglio), non prendere la macchina per ogni spostamento, preferendo una passeggiata o la bicicletta.

Sono tutti comportamenti che sembrano inutili, ma se compiuti dalla maggior parte della popolazione fanno la differenza. Non è così difficile iniziare a cambiare le proprie abitudini, le prime volte basta un po’ di attenzione, ma dopo qualche settimana sarà normalissimo usare un coperchio in più o fare due passi per andare a comprare il pane.

E senza rinunciare al proprio benessere e a quello della famiglia è possibile ridurre i consumi, anche riguardo agli acquisti. Tutti siamo abituati ad avere armadi pieni di vestiti mai indossati, ma non sappiamo rinunciare (soprattutto noi donne) a quella gonna o a quel nuovo paio di scarpe. Sono così fondamentali? Prima di comprare conviene sempre fermarsi un attimo a riflettere.

E la stessa cosa vale per i bambini, pieni di giocattoli e di abiti che vengono messi giusto un paio di volte. E’ importante dare più valore alle cose, agli oggetti materiali che si possiedono, senza pretendere di averne sempre di nuovi.

Esistono due trucchi per ridurre e modificare gli acquisti:

– istituire in famiglia una giornata in cui non fare compere, una volta alla settimana, in modo da evitare decisioni compulsive e consumistiche.

cambiare i luoghi in cui si fa shopping. Al giorno d’oggi esistono tantissimi negozi e mercatini dell’usato, dov’è possibile trovare di tutto, anche capi d’abbigliamento ancora etichettati! Vestiti, mobili, giocattoli ancora in buono stato possono essere rivenduti per piccole cifre e avere una nuova vita. In queste botteghe ci sono occasioni davvero inimmaginabili.

famiglia green prodotti riutilizzabili pannolini lavabili coppetta mestruale
Essere una Famiglia green. Da dove iniziare per una vita più sostenibile

Evitare i prodotti usa e getta

Fino a qualche anno fa erano quasi una moda, tutto era monouso: le macchine fotografiche, le stoviglie, i pannolini, le pellicole, ecc. La lista potrebbe essere davvero infinita. Fortunatamente sta iniziando un leggero cambio di tendenza, i rifiuti sono sempre di più ed è difficile riuscire a smaltirli, soprattutto la plastica che sta diventando un problema per tutto il mondo. 

Ma se ogni singola famiglia fa la sua parte, le cose possono cambiare considerevolmente. Anche in questo caso sono i piccoli accorgimenti, le nuove abitudini e alcuni dettagli che possono fare la differenza.

La spesa può essere un ottimo punto di partenza per diventare una famiglia green, prima di tutto portandosi la borsa da casa, senza doverne richiedere sempre di nuove monouso. Ma anche le compere devono essere fatte con un po’ di attenzione. Per quanto riguarda i detersivi è meglio acquistarli sfusi, portando direttamente il proprio contenitore da casa e avendo l’accortezza di non abusarne. 

Molti articoli che sono ormai comunemente acquistati come usa e getta si possono trovare riutilizzabili, come ad esempio i pannolini e gli assorbenti. Una volta era una necessità utilizzare pannolini lavabili, non vi era altra soluzione. Poi sono finalmente arrivati quelli usa e getta, comodi e super assorbenti, sono stati una vera e propria innovazione per tutta la popolazione. Purtroppo, con il passare del tempo sono diventati un grosso problema poiché – attualmente – occupano il 4,5% del totale dei rifiuti nelle discariche e impiegano più di 500 anni per degradarsi, rilasciando moltissime sostanze dannose. 

Sono sempre di più le mamme che hanno deciso di tornare ai pannolini lavabili per i loro figli, con un po’ di pratica e un piccolo investimento iniziale, sono comodi tanto quanto quelli monouso e proteggono di più la pelle dei neonati dalle irritazioni. Ve ne abbiamo già parlato nel nostro articolo su come crescere bambini che rispettino l’ambiente, dove troverete altre informazioni sulla loro composizione e anche su come realizzarli in casa.

Per le donne sono pratici i nuovi assorbenti lavabili, molto discreti e semplici da usare, anche fuori casa. Ma un prodotto che viene pubblicizzato tantissimo ed è davvero comodo è la coppetta mestruale. La si può indossare più ore rispetto a un normale assorbente, è comoda, discreta e facile da pulire, basta sciacquarla sotto l’acqua e sterilizzarla dopo ogni ciclo. All’inizio occorre fare pratica per inserirla bene, poi però non si riuscirà più a farne a meno. E la nota positiva è che può durare fino a dieci anni.

I piccoli gesti salveranno il pianeta

Come avete potuto leggere, non è necessario rivoluzionare la propria vita per diventare una famiglia green, non serve neanche rinunciare a tutto e vivere di sacrifici. Basta qualche accortezza e dei piccoli cambiamenti nelle abitudini di tutta la famiglia. Solo in questo modo il mondo potrà migliorare e i bambini cresceranno sapendo di dover rispettare tutto ciò che li circonda, evitando inquinamento e sprechi.

Il segreto della longevità, tra alimentazione e stile di vita sano

Non fumare, avere una dieta più sana e almeno 30 minuti di esercizio fisico moderato al giorno tolgono il medico di torno… e aumentano la longevità. Secondo uno studio del Centers for Disease Control and Prevention americano, durato sei anni, questi tre comportamenti associati hanno ridotto la mortalità in quell'arco di tempo dell'82%. Non siamo immortali e non lo potremo essere, ma tutti possiamo puntare a vivere più a lungo e soprattutto più in salute. La teoria dei mitocondri, rispetto all'invecchiamento, suggerisce che i radicali liberi sono responsabili del danno che avviene a livello cellulare, proprio sui mitocondri, fonte dell'energia necessaria a svolgere tutti i processi vitali. Questo danno cellulare è la causa principale dell'invecchiamento. Lo stress ossidativo dei radicali liberi si contrasta con cibi ricchi di antiossidanti: i cibi di origine vegetale hanno in media 64 volte più antiossidanti dei cibi di origine animale. Per questo una dieta fondata su alimenti di origine vegetale - frutta, verdura, erbe, spezie - consente di godere dei benefici antiossidanti durante tutta la giornata, ogni giorno. La longevità è associata anche ad altri comportamenti associati al nostro stile di vita. Puntare a essere più longevo è anche alla tua portata. Vediamo come.

22 Aprile 2021 / Luca Conti

17 Consigli per gestire meglio il tuo peso

Gestire il proprio peso non è cosa facile. I lunghi periodi in casa non aiutano e lo stress da isolamento ci invita a mangiare di più per non pensare. Per non dire della pubblicità che ci invita a consumare, consumare, consumare, in ogni momento della giornata. Per fortuna che la ricerca scientifica ci viene in aiuto. In questo articolo trovi 17 consigli facili da implementare per gestire il tuo peso e, a parità di calorie introdotte, vedrai avere un vantaggio nel facilitare il raggiungimento del tuo peso forma. Sono comportamenti da attuare quotidianamente. Comincia con quelli che ti sembrano più facili e, una volta instaurata una nuova abitudine, prova ad aggiungerne un altro, fino ad arrivare a inserirli tutti nella tua routine quotidiana.

15 Aprile 2021 / Luca Conti

3 consigli per aumentare gli antiossidanti nella tua dieta

L'invecchiamento è causato dallo stress ossidativo, ovvero quel processo chimico che provoca un danno a livello delle cellule. Il modo più semplice con cui rilevare questo fenomeno sono quei punti della pelle che diventano di colore scuro: si tratta di accumuli di grasso ossidato sotto pelle. Lo stress ossidativo è associato alla comparsa delle rughe, alla perdita di memoria e al malfunzionamento degli organi interni con l'aumentare dell'età. Lo stress ossidativo è considerato anche una concausa dell'infarto. Un modo per ritardare questo inevitabile processo è il consumo di alimenti che contengono una elevata quantità di antiossidanti. Sostanze che contribuiscono a rallentare lo stress ossidativo e a mantenerci più a lungo in salute. L'ideale, per una dieta che promuove la longevità e il benessere è ridurre al minimo o azzerare il consumo di cibi che favoriscono l'ossidazione, ovvero carne, pesce, uova e latticini. Per bilanciarne l'effetto, per chi non ne vuole fare a meno, ecco tre consigli per ridurre lo stress ossidativo.

8 Aprile 2021 / Luca Conti